DOMINIC SOLANKE - 14/09/1997 - INGHILTERRA/NIGERIA


Basta poco per capire che l'Academy del Chelsea regalerà molto presto, al mondo del calcio, i suoi gioielli. In generale, lo scorso anno, è stato uno dei più prolifici per quanto riguarda il settore giovanile dei Blues che, trofei a parte, ha "rivelato" agli
osservatori provenienti da tutti i continenti, giocatori dalle qualità importanti.

Tra questi abbiamo notato (impossibile non farlo) un ragazzo(ne) ancora sedicenne che si muove con disinvoltura negli ultimi 30m del rettangolo di gioco e che ha letteralmente trascinato alla vittoria dell'FA Youth Cup la propria squadra. Stiamo parlando dell'attaccante anglo-nigeriano Dominic Solanke.

Gli ultimi rumors di calciomercato hanno avvicinato ancor di più El Niño Torres ad un clamoroso passaggio al Milan, così come altrettanto clamoroso è stato il rientro di Didier Drogba alla corte di Mourinho. Vista così non sembrerebbe una grande operazione di mercato (tralasciando per un attimo l'acquisto di Diego Costa). Ma poi viene subito alla mente che Torres non ha mai espresso il suo vero potenziale durante la sua permanenza londinese e che l'esperienza del campione ivoriano potrebbe avere un ruolo fondamentale nella formazione calcistica dei più giovani, proprio come "Dom" Solanke.

Elegante nelle movenze, concreto sotto porta e punto di riferimento per la sua squadra. Ma non solo. Si adatta molto bene al ruolo di attaccante esterno, ma esprime al meglio tutto il suo potenziale come prima punta, grazie soprattutto ad un fisico imponente e a un gran fiuto del gol. Se quest'anno gli verrà data l'opportunità di allenarsi in prima squadra potrà sicuramente aumentare il proprio bagaglio tecnico-tattico. Sotto l'attenta guida del Vate di Setubal e con l'aiuto dei campioni del Chelsea i tifosi adesso, potranno sognare un nuovo Niño, o meglio ancora si potranno godere "The Child".





  

Commenti