IL GIORNO DI... GEORGE PUSCAS - INTER-VIRTUS LANCIANO (7-0)

 (di Marco Fanuli)



Parte alla grande la nuova Primavera di Stefano Vecchi, che inaugura
il proprio campionato con un sonoro 7-0 casalingo. I nerazzurri, orfani del gioiello Bonazzoli e con l'eroe del "Mamma Cairo" (e del web) Demetrio Steffè seduto in panca, faticano non poco i primi 45 minuti a trovare spazi nel fortino difensivo del Lanciano, che viene abbattuto dal gol del n° 10 Rocca soltanto in chiusura di tempo. 
Campo che si spalanca come una voragine nella seconda parte di gara, con Palazzi (autore del momentaneo 3-0) e Dabo padroni del cerchio di centrocampo e gli esterni Gyamfi e Di Marco (palo per lui al '50) che minuto dopo minuto incrementano la loro spinta in avanti. Attacco che riacquista vivacità anche grazie alle incursioni da destra di Camara, ma soprattutto a Puscas, mattatore di giornata con 5 reti. Sul finire dell'incontro c'è gloria anche per il portiere Radu che neutralizza un rigore malamente calciato dalla punta Fioretti.



THE MAN OF THE MATCH: GEORGE PUSCAS  


Inizio gara complicato per l'Inter soprattutto per il suo n° 9 Puscas che non riesce quasi mai a rendersi pericoloso, soffrendo l'assenza e i movimenti del suo compagno di reparto Bonazzoli e faticando ad assimilare il nuovo assetto tattico dell'allenatore.
Secondo tempo totalmente diverso e tutto da incorniciare. Il forte centravanti rumeno corre, tira, crea varchi per i compagni e si batte su ogni pallone che circola dalle sue parti. Il risultato non può che essere positivo: "manita" ai ragazzi di mister Alfieri (che forse troppo in fretta hanno smesso di lottare). Un inizio di stagione che fa ben sperare anche mister Vecchi che, a fine gara, ha dichiarato che questo potrebbe essere l'anno della consacrazione per il rumeno classe '96. 
La stagione è appena iniziata e tante saranno le gare da affrontare, ma la fiducia che ripone la società in questo ragazzone dal cognome importante è tanta, così come la sua voglia di calpestare campi più prestigiosi e rendersi protagonista in tornei più quotati. 

Commenti