CHI SIAMO


Promesse del Calcio è il blog ideato e diretto da Marco Fanuli, dedicato esclusivamente al calcio giovanile.

Promesse del Calcio racconta di giovani calciatori non ancora affermati, spesso sconosciuti alla maggior parte dei tifosi. Dedichiamo le nostre attenzioni ai giovani e non delle solite "star", per trasmettere un segnale positivo al mondo del calcio.

La cultura calcistica in Italia continua ad avere un ruolo importante e sono ancora moltissimi i ragazzini che da grandi sognano di fare "il calciatore". Inoltre, la crisi economica, ha portato spesso ad un ridimensionamento delle cifre anche nel calciomercato (nonostante gli ultimi movimenti milionari) e l'attenzione dei media e degli addetti al lavoro inizia a spostarsi sempre più alla valorizzazione dei settori giovanili.

Attraverso Promesse del Calcio presentiamo quelli che secondo noi saranno i giocatori di cui sentiremo parlare in un prossimo futuro, raccontando le loro storie, le loro caratteristiche ed il loro avvenire.



Con Promesse del Calcio collaborano già diversi ragazzi - e siamo costantemente alla ricerca di altri giovani appassionati - ed è grazie a loro che riusciamo ad intervistare le figure chiave dei settori giovanili (come osservatori, preparatori, responsabili, giovani calciatori e allenatori) e a scovare talenti in erba, risultato di un'attenta osservazione nei campionati giovanili e dilettantistici.

Promesse del Calcio in poco tempo è passato da poche decine di visitatori a centinaia. Adesso possiamo tranquillamente affermare che i nostri lettori mensili sono ormai migliaia, sintomo che il lavoro svolto dal 2 Gennaio 2014 ad oggi è apprezzato e di qualità.

La sfida che Promesse del Calcio è pronta a raccogliere è quella di crescere ancora e di diventare - ancor di più - un blog di riferimento per il calcio giovanile, in modo assolutamente imparziale, lontano dagli interessi delle società e dei procuratori, per vantarci - ancora una volta - di essere stati I PRIMI a credere nelle potenzialità di un giovane calciatore, come già accaduto per Gigio Donnarumma o Lucas Torreira.



Commenti